Vol. 15 - 10 Novembre 2017

pdf articolo

Fumo di sigaretta nei pazienti FEP: confronto fra daily smoker e non fumatori nelle manifestazioni psicopatologiche a programma 2000

Autori

Tema

Secondo la revisione della letteratura di Myles e Shiers e del 2012 risulta una prevalenza dei fumatori fra i FEP fino a 6 volte superiore rispetto ai controlli e la persistenza nelle fasi successive della patologia mentre il “daily smoke” precede di 5,3 anni l’esordio schizofrenico: quindi ben oltre i 2 anni del periodo prodromico.

Secondo la metanalisi di Chen del 2016 l’aspetto prevalente è quello dell’autoterapia.

Gli effetti biochimici della nicotina influenzano psicopatologia e risposta al trattamento, modulando i sintomi e modificando il metabolismo dei farmaci. La relazione tra nicotina e sintomi positivi e negativi sembra essere molto complessa: un consumo cronico causerebbe desensibilizzazione dei recettori dopaminergici con diminuzione dei sintomi positivi, l’effetto acuto della nicotina, studiato su modelli animali, porterebbe a una diminuzione dei sintomi negativi e un’accentuazione dei sintomi positivi (Lohr et al, 1992; Imperato, 1986; Davis 1991, Collins,1990).

La nicotina diminuisce la sintomatologia ansiosa legata alla schizofrenia, che di contro si riacutizza all’astensione dal fumo a causa della sindrome da sospensione (Kosten e Ziedonis, 1997).

Tutti questi fattori comportano maggiore difficoltà alla cessazione dell’abitudine tabagica (Lancet, 2013).


Obiettivi

Migliorare la conoscenza del profilo psicopatologico dei daily smoker per consentire di programmare interventi più efficaci per la promozione e il mantenimento di stili di vita sani e la cessazione dell’abitudine tabagica.


Materiali e Metodi

In questo studio si verificano le suggestioni della letteratura confrontando i punteggi delle BPRS positive symptom, negative symptom, DAS di daily smokers con Fagestrom > 6 con i non fumatori in un campione di 80 pazienti afferenti a Programma 2000 da giugno 2014 a marzo 2017.


Risultati

La percentuale di daily smokers nel campione di Programma 2000 (80 pz) è piu basso di quanto descritto in letteratura. I punteggi alla STAI 2X mostrano una minor quota d’ansia nei FEP e UHR fumatori rispetto ai non fumatori, mentre non vi sono differenze fra fumatori e non fumatori ai punteggi BPRS.


Bibliografia essenziale
  • Aguilar M.C., Gurpegui M., Diaz F.J., De Leon J.,2005.” Nicotine dependence and symptoms in schizophrenia: naturalistic study of complex interactions”. Br J Psychiatry. 2005 Mar;186:215-21.
  • Benowitz N.L., M.D.,1988. “Pharmacologic Aspects of Cigarette Smoking and Nicotine Addiction”; N Engl J Med.; 319:1318-1330 November 17, 1988DOI: 10.1056/NEJM198811173192005.
  • Collins A.C., 1990. “An analysis of the addiction liability of nicotine”. Advanced in alcohol and substances abuse, 9-83, 101.
  • Davis KL1, Kahn R.S., Ko G., Davidson M.,1991.“Dopamine in schizophrenia: a review and reconceptualization.” Am J Psychiatry.;148(11):1474-86.
  • De Leon J., Dadvand M., Canuso C, White A.O., Stanilla J.K., Simpson G.M.1995. “Schizophrenia and smoking: an epidemiological survey in a state hospital”. Am J Psychiatry, Mar;152(3):453-5.
  • De Leon J., Diaz F.J.,Rogers T., Browne D., Dinsmore L.,2002 “Initiation of daily smoking and nicotine dependence in schizophrenia and mood disorders”. Schizophr Res. 2002 Jul 1;56(1-2):47-54.
  • Gallus S., Zuccaro P., Colombo P., Apolone G., Pacifici R,Garattini S., Bpsetti C., La Vecchia C.,2007.“Smoking in Italy 2005-2006: effects of a comprehensive National Tobacco Regulation”. Prev Med. 2007 Aug-Sep;45(2-3):198-201.
  • Kosten T.R., Douglas M.,1997 "Substance abuse and schizophrenia: editors' introduction" . Psychiatry Publications and Presentations. Paper 171.
  • Loir J.B., Flynn K.,1992. Smoking and schizophrenia. Schizophr Res 8: 93–102. • Schizofrenia - Trattato Italiano di Psichiatria ( terza edizione ).TIP – P. Pancheri 2007.
  • The Lancet, 2013.“Smoke alarm: mental illness and tobacco”. Editorial the Lancet vol 381, no 9872, p1071.