Vol. 13 - 4 Agosto 2016

Indice

PRIMA PAGINA

Nadia Magnani, Giuseppe Cardamone, Giuseppe Corlito
Paolo Martini
Nadia Magnani, Giuseppe Cardamone

ARTICOLI ORIGINALI RICHIESTI

Antonio Maone
Barbara D’Avanzo, Martine Vallarino
Simone Bruschetta, Amelia Frasca, Raffaele Barone
Simone Bruschetta, Amelia Frasca

ORGANIZZAZIONE E STRUTTURE

Antonio Mastroeni
Andrea Pozza, Sandro Domenichetti
Claudio Lucii

ARTICOLI ORIGINALI

Giuseppe Cardamone, Edvige Facchi
Andrea Fagiolini, Giuseppe Corlito

PSICOANALISI E PSICOTERAPIA

Laura Muzi
Francesco Corlito
EDITORIALE
divisore

Il filo conduttore di questo numero della NRSP è la recovery e quindi, in un’accezione più ampia, la persona come attiva protagonista della sua vita con e oltre il disagio. All’interno dei vari contributi, che si declinano affrontando temi centrali dell’operare in salute mentale, si sottolinea la continua necessità di orientare lo sguardo alla salute ed al benessere concretamente percepiti dalla persona e al suo vissuto soggettivo. Il senso più profondo del nostro operare è infatti facilitare percorsi di salute mentale, favorire benessere, integrazione e partecipazione, certi che dare voce e rendere possibile la partecipazione sociale di chi presenta un problema di salute mentale, oltre a promuovere la sfera più ampia dei diritti umani, implica di fatto restituire salute alla comunità, favorendone la crescita culturale e sociale.

Leggi tutto


EDITORIALE STORICO
divisore

La Nuova Rassegna di Studi Psichiatrici ha compiuto sei anni. È nata con la costituzione del Dipartimento di Salute Mentale dell’Area Vasta Sud-Est; costituito dai rispettivi Servizi delle ASL di Arezzo, Grosseto, Siena e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Siena. È stato l’unico o uno dei pochissimi dipartimenti della Regione Toscana che abbia avuto un regolamento e soprattutto che abbia funzionato. In questo ambito si è costituito successivamente il Dipartimento Interaziendale di Salute Mentale dell’ASL di Siena, dell’Azienda Ospedaliera e dell’Università di Siena: dipartimento per la salute mentale infanzia-adolescenza-adulti e per le tossicodipendenze.

Leggi tutto


RECENSIONE
divisore

copertinaIl libro curato da Antonio Maone e Barbara D’Avanzo permette una riflessione a 360 gradi sul tema della recovery e più in generale una riflessione su un approccio alla salute mentale che, se da un lato introduce un nuovo concetto di guarigione, dall’altro lato esprime con forza la necessità di riconoscere potere contrattuale della persona che si pone in tutti i sensi come attiva protagonista della sua vita e del suo percorso di cura.

Leggi tutto